Tag Archive | "ex"

Tags: , , , , , , , ,

Convivenza “temporanea” dell’ex
e mantenimento

Publicato il 18 gennaio 2011 by Marta Colombo

La Cassazione ha ritenuto illegittima la revoca  dell’assegno di mantenimento a carico dell’ex marito, disposta dalla Corte d’Appello dopo che l’ex moglie aveva iniziato una convivenza – peraltro terminata dopo pochi mesi – con un altro uomo, che aveva le disponibilità economiche per provvedere al mantenimento della donna.

I Giudici, con la sentenza n.23968/10,  hanno infatti stabilito che in casi come questo  l’assegno di divorzio  non può essere automaticamente negato perché il nuovo rapporto more uxorio rappresenta soltanto uno degli elementi da valutare, per accertare se il coniuge (in questo caso la moglie) dispone di mezzi economici adeguati, rispetto al tenore di vita di cui godeva in costanza di matrimonio.

In definitiva la nuova convivenza, soprattutto se di breve durata,  non dimostra  – di per sé – che vi è stato un miglioramento delle condizioni economiche del coniuge beneficiario dell’assegno e quindi non consente di esonerare l’altro coniuge dal contributo di mantenimento.

Commenti (0)

Tags: , , , , ,

E’ estorsione minacciare l’ex per riavere i regali

Publicato il 02 agosto 2010 by Marta Colombo

La Corte di Cassazione (sentenza n.30463/2010) ha chiarito che la pretesa di restituzione dei regali fatti durante una relazione finita, può integrare gli estremi del reato di estorsione se attuata con minacce e altri soprusi.

Proprio per questo reato la Cassazione ha confermato la condanna di un giovane di Salerno che, non rassegnandosi alla rottura del fidanzamento, aveva iniziato a perseguitare in ogni modo l’ex fidanzata, arrivando anche a sequestrarla  seppur temporaneamente.

L’uomo aveva minacciato la “ex” e i genitori di lei, per farsi restituire i doni fatti alla ragazza  o, comunque, un corrispettivo in denaro; aveva addiruttura preteso la restituzione di tutte le spese da lui sostenute nel corso della relazione.

I Giudici hanno spiegato che, se il diritto vantato fosse stato tutelato dalla legge, il reato contestato sarebbe stato quello, meno grave, dell’esercizio arbitrario della proprie ragioni con violenza sulle persone.

Invece, al giovane è stata contestata l’estorsione poiché la costrizione da lui  posta in atto mirava a raggiungere un ingiusto vantaggio  (infatti, non è consentito agire giudizialmente per la restituzione di doni fatti per mera liberalità nell’ambito di una relazione sentimentale).

Commenti (0)

Advertise Here
Advertise Here

Consulenze on-line

MartaColombo.it usa Paypal come metodo di pagamento delle consulenze on-line. Paypal è un metodo di pagamento sicuro, veloce e garantito!

Mandaci la tua domanda

Mandaci la tua domanda per la sezione domande e risposte qui.